Home > Primo piano > Un po’ della nostra storia: ” Eleonora d’Arbore e Sa die de Sa Sardigna”

Un po’ della nostra storia: ” Eleonora d’Arbore e Sa die de Sa Sardigna”

30 Gennaio 2010

Eleonora D’Arborea

Ad Oristano c’è una statua di marmo bianco che rappresenta una donna vestita di ricchi panni e ha una specie di corona sul capo:  è Eleonora d’Arborea figlia di Mariano IV e sposa del genovese Brancaleone Doria .Fu giudicessa di Arborea dal 1833 sino alla sua morte,  avvenuta nel 1404.

Alla morte del padre e del fratello, avvenuta per mano aragonese, Eleonora prese le redini del governo di Arborea. Essa seppe governare bene e farsi rispettare da tutti i sardi . Gli aragonesi  le  mossero guerra  ma lei li costrinse a giungere a patti.  Lasciò alla Sardegna uno dei più antichi e importanti document,  la “CARTA  DE LOGU”,  un insieme di leggi composto da 163 articoli scritti in lingua arborense che è un misto di dialetto campidanese e gallurese . Essa fu l’ultima regnante della Sardegna e ha conservato il trono più a lungo dagli attacchi stranieri.

IL giudicato di Arborea era uno stato sovrano e indipendente e si estendeva nella parte centrale della Sardegna  dal golfo di Oristano ai monti del Gennargentu, occupando tutta la fertile vallata del fiume Tirso.

simbolo dei giudicati

Sa die de Sa Sardigna

Sa ”Die de Sa Sardigna” è una festa istituita nel 1993 dal Consiglio regionale nominandola Festa del popolo Sardo. La festa vuole ricordare la sommossa del popolo sardo del 28 aprile 1794 che costrinse alla fuga da Cagliari il vicere piemontese Babbiano in seguito al rifiuto del governo piemontese di soddisfare le richieste dell’isola  dell’allora regno di Sardegna I Sardi chiedevano  che venisse loro riservata una parte degli impieghi civili e militari e una maggiore autonomia. Il governo piemontese  rifiutò di accogliere qualsiasi richiesta e allora la popolazione  inferocita decise di allontanare dalla città il vicere Babbiano  e tutti i piemontesi che nel mese di maggio di quell’anno furono imbarcati con la forza  e rispediti nella loro regione : incoraggiati dalle vicende cagliaritane gli abitanti di Alghero e Sassari fecero altrettanto e cacciarono i piemontesi dalla Sardegna

Sa” Die de Sa Sardigna” si festeggia il 28 aprile e  a Cagliari si rappresenta per le vie del centro storico la sommossa , una ricostruzione molto suggestiva .

 

 

 

Categorie:Primo piano Tag:
  1. Angelo
    3 Dicembre 2013 a 9:55 | #1

    Eleonora d’Arborea governò dal 1383 ( e non dal 1838, come scritto per un evidente errore di battitura). Sarebbe giusto operare la correzione. Grazie.

  2. 2 Febbraio 2010 a 18:13 | #2

    Veramente bella e importante la figura della Giudicessa Eleonora D’Arborea. Una personalità di spicco che da lustro alla Sardegna e che, credo, dovrebbe essere più conosciuta anche al di fuori della nostra isola. Un caro saluto, Fabio

    —————————————————

    Sì, penso che qualcuno al di là del mare ora sappia almeno il nome di questa grande donna.

    grazie Fabio

    m. elisa

  3. 2 Febbraio 2010 a 14:26 | #3

    mi sa che non dovevo scriverlo il commento! =D

    ———————————————

    ah… ah… ah.. enrico, ti ho fregato!..

    m. elisa

  4. 1 Febbraio 2010 a 20:37 | #4

    ciao a tutti!questa lezione che abbiamo fatto,la trovo molto interessante,perchè è un pezzo della storia della mia terra:la SARDEGNA.

    ————————————————

    giovedì te la interrogo… perciò studiala..

    un bacione

    m. elisa

  5. 1 Febbraio 2010 a 15:07 | #5

    Ciao.. ho letto tutto l’articolo davvero molto interessante.. I disegni li avete fatti voi?!? Sono davvero molto belli

    Un’abbraccio,

    Matteo

    —————————————————

    ciao Matteo! I disegni sono stati ricavati da foto originali con un programma che ho scaricato da internet…e i bambini li hanno colorati..

    un bacione

    m. elisa

  6. camilla
    1 Febbraio 2010 a 11:13 | #6

    gli argomenti che stiamo trattando sono molto interessanti , adesso stiamo facendo le maschere sarde come sos thurpos e i merdules ne abbiamo fatto anche tante altre. Da CAMILLA SABA

    ————————————————–

    Ciao Camilla….sono felice che ti stiano appassionando gli argomenti che stiamo trattando.

    a domani spero..

    un bacione

    m. elisa

  7. Federica
    30 Gennaio 2010 a 20:34 | #7

    Ciao maestra Elisa Eleonora di Arborea è troppo bella come è stata colorata.

    Ti dico che mi è piaciutto troppo fare quel lavoro!!!

    ———————————————–

    ciao Federica sono contentsa che ti sia piaciuto il lavoro.

    un bacione

    m.elisa

I commenti sono chiusi.