Home > Argomenti vari > Itinerari turistici del nosto paese Villacidro – 2

Itinerari turistici del nosto paese Villacidro – 2

30 Novembre 2008

Cascata MuruMannu( Foto A. Saba) 

Il cuore di Villacidro ha conservato parte del suo fascino antico attorno alla piazza centrale, Piazza Zampillo, dove si concentra la zona  più antica del paese come precedentemente descritto. Qui è possibile visitare  il Montegranatico,  che ospita , oltre al museo civico Villa Leni  anche un Centro di informazioni e accoglienza turistica , il Museo di Arte e Arredi Sacri della parrocchia di Santa Barbara nel chiesetta di nostra signora delle anime purganti , il farmamuseo Sa Potecaria e la casa dello scrittore Giuseppe Dessì, oggi sede della fondazione culturale G. Dessì . Poco più giù si trova il Lavatoio Comunale, struttura in ferro risalente al 1893, in stile liberty  ora restaurato.

Infine l’estesa pineta intorno all’abitato e le montagne  del M. LINAS che circondano Villacidro  fanno del paese  una meta turistica che attrae molti visitatori.

Inoltrandoci nelle campagne e nei monti , in località San Sisinnio   si può ammirare  la chiesa di S. Sisinnio che  è la più bella chiesa campestre di Villacidro e  una delle più suggestive dell’intera Sardegna,  infatti è incastonata nel verde di un boschetto di olivastri secolari, alcuni dei quali superano la circonferenza di 5 m, il più grande va oltre i 7 m e 80 cm.

 Gli olivastri millenari, sono uno spettacolo naturale di maestosa bellezza e rappresentano  un tesoro tra le tante ricchezze del patrimonio ambientale di Villacidro e sono una delle più grandi aggregazioni di olivastri della Sardegna. Tornando indietro da San Sisinnio si percorre un breve tratto tra il verde che conduce alla diga del Rio Leni . Il lago  artificiale è perfettamente inserito nell’ambiente  ed è stato costruito da più di  20 anni fa .  Da tanti anni ormai si svolgono gare di pesca di canoe e il triathlon, uno sport di resistenza a carattere internazionale.

Costeggiando la diga si arriva a VILLASCEMA, una vallata fertile dove nel mese di maggio crescono rigogliose le ciliegie. Nei mesi di maggio e giugno un tempo le donne riempivano i loro "Cadinus" ( cesti)   di ciliegie  . La vallata   accoglie il visitatore con il suo meraviglioso parco che si estende sotto l’ombra di lecci di grandi dimensioni e lungo il corso del fiume .  In questa localita c’è la chiesetta campestre di san Giuseppe Dal 1970 si celebra la sagra delle ciliegie  accanto alla chiesetta di San Giuseppe e  solo negli due  ultimi anni si svolge all’interno del paese con grande successo.

Superato l’invaso del Leni, a sinistra  troviamo  la pineta di Campus de Monti con numerosi tavoli in legno, barbecue per arrostire, rubinetti d’acqua e  chi vuole pranzare o trascorrere una giornata all’aperto è senz’altro ben accolto. mentre Proseguendo a destra  si è già nel cuore della fitta foresta  di Montimannu: lecci, altre querce, arbusti fittamente intrecciati, creano una forte penombra anche in piena estate inoltre è ricca di di sorgenti .

Montimannu è da sempre il punto di riferimento per i villacidresi  e per tanti appassionati della montagna , che trovano in questo posto un’incantevole risorsa naturale e un luogo accogliente per soggiornare con famiglia o amici, per fare escursioni, o semplicemente per fare rifornimento d’acqua da una delle tante sorgenti. A circa 800 metri si trova l’ Azienda Foreste Demaniali  i cui uffici sono ospitati in una palazzina della vecchia miniera di Canale Serci . Più avanti, dopo aver attraversato  la strada circondati da  un meraviglioso panorama : il  bosco  abitato da possenti lecci, querce da sughero e maestosi eucaliptus si arriva al vivaio nell’  ex Caserma della Forestale : qualche decennio fa era stata istituita una riserva per il ripopolamento  dei cervi per. Anche qua tutto è attrezzato per l’accoglienza di chi vuol sostare e mangiare all’ombra tavoli in legno panche e barbecue  nonché  rubinetti d’acqua

Più avanti si arriva a Magusu  e da qui attraverso vari sentieri all’interno delle montagne è possibile raggiungere la cascata di Piscin’ Irgas dove si può ammirare un’altra cascata  quella di Muru Mannu , la più alta della Sardegna, alimentate da vari corsi d’acqua  in alcune parti ancora vergini.

,

Nella colonna a destra troverete tutti i link dei post riferiti "Alla scoperta del mio paese" in cui  è possibile rivisitare i luoghi storici  del paese , tra passato e presente, nonchè visionare l’album fotografico.

maestra Elisa

Categorie:Argomenti vari Tag:
  1. Nico
    13 Dicembre 2008 a 11:07 | #1

    Grazie Samuel per il complimento che hai fatto. Tutti siamo

    contenti per il complimento. Tanti saluti.Tanti saluti a

    maestra Patrizia e a i tuoi compagni.Ciao a tutti. Un

    giorno ci incontreremo. Un giorno però. Ciao di nuovo a

    tutti.

  2. Samuel di Zoppè
    12 Dicembre 2008 a 9:55 | #2

    Ciao sono Samuel un alunno di maestra Patrizia, è molto bella la vostra città Villacidro nell’antichità. Ma sono sicuro che anche l’attuale Vllacidro è molto bella.

    Anche i miei compagni prima o poi la vedrannno.

    Siete davvero bravi!!!

  3. elisa
    10 Dicembre 2008 a 22:37 | #3

    Grazie Antonio ci fanno tanto piacere le tue visite e siamo felici di contribuire a mantenere la tua vitalià .

    un caro saluto

  4. Antonio
    10 Dicembre 2008 a 5:25 | #4

    Bella la foto di Muru Mannu….ma chi l’ha fatta??? A parte gli scherzi, seguo sempre il vostro sito…mi mantiene giovane!

  5. maestra elisa
    8 Dicembre 2008 a 20:19 | #5

    Ciao Enrico!la cascata è davvero bella ed è immensa. Prima o poi ti capiterà di andarci . Bisogna camminare tanto in mezzo al bosco prima di arrivarci.

    a domani

  6. enrico
    8 Dicembre 2008 a 14:11 | #6

    nella cascata “Muru Mannu” io non ci sono mai andato.
    Purtroppo sono andato solo a Sa Spendula.
    Ciao a domani.

  7. maestra elisa
    5 Dicembre 2008 a 15:10 | #7

    Grazie bambini, siete stati gentilissimi! Ho visto i vostri lavori e sono rimasta anch’io colpita . Complimenti! Farò visitare il vostro blog ai miei alunni.Sono sicura che rimarranno affascinati dai vostri fumetti.

  8. 5 Dicembre 2008 a 14:22 | #8

    Cari amici,il vostro blog è veramente creativo e pieno di fantasia.

    Siamo rimasti molto colpiti dai vostri lavori e dai vostri esperimenti.

    I vostri animaletti sono davvero adorabili.

    Gli alunni della classe 5a e la maestra Palma

I commenti sono chiusi.