Archivio

Post Taggati ‘ambiente’

“Beranu in festa” Lingua e cultura sarda per l’ambiente

30 Maggio 2012 2 commenti

Oggi abbiamo partecipato alla manifestazione di Beranu in festa ” che ogni anno conclude il progetto di lingua e cultura sarda   promosso nel nostro circolo da tutte le classi della scuola primaria e dalle sezioni della scuola dell’infanzia, Prosegui la lettura…

E’ arrivata la neve

11 Febbraio 2012 1 commento

Oggi a scuola sta nevicando. Gabriele

E’ nevicato  e siamo  usciti  in  cortile  e  ci  siamo  divertiti   moltissimo.   ANNA.

e finalmente è arrivata !|!!!

m. Elisa :-)

 

Animali e piante dei nostri boschi per imparare ad amare la natura

19 Dicembre 2011 7 commenti

alberi dei nostri boschi

ecco i disegni realizzati  dai bambini per il nostro calendario interregionale, creato insieme alle altre classi gemellate Prosegui la lettura…

Beranu: festa della primavera

20 Maggio 2011 2 commenti

[Galleria non trovata]Anche quest’anno nel nostro circolo, abbiamo festeggiato la primavera Prosegui la lettura…

Ecco i nostri calendari e il nostro primo post

22 Gennaio 2011 6 commenti

calendari-1

Villacidro, 22 gennaio 2011 – Oggi è sabato

Oggi abbiamo ricevuto  il  nostro calendario che abbiamo  creato con altri bambini di altre regioni di Italia . Il nostro calendario è dedicato all’ambiente ed è intitolato : “GIU’LE MANI DALLA TERRA”. Ogni classe ha illustrato un  mese. Prosegui la lettura…

Un calendario per difendere l’ambiente

21 Gennaio 2011 2 commenti
la copertina del nostro calendario

la copertina del nostro calendario

ecco  il nostro calendario…la copertina riporta  il titolo  del progetto che stiamo portando avanti in collaborazione con altre calssi .. “GIU’ LE MANI DALLA TERRA”..che riassume i propositi educativi che si intende perseguire attraverso varie attività  interdisciplinari . Prosegui la lettura…

Anteprima calendario: i nostri mesi

5 Gennaio 2011 Commenti chiusi

marzo-blog2..ecco che i nostri mesi sono pronti per essere inseriti nel calendario 2011, creato in collaborazione con le classi gemellate;  in ogni disegno c’è il contributo di ciascun  bambino delle due classi . Prosegui la lettura…

I disegni e gli sloogans per il nostro calendario interregionale

4 Gennaio 2011 2 commenti

incendio1adal racconto “L’incendio del bosco “sono nati tanti disegni, anche due  elaborati collettivamente , uno per  per classe, che illustreranno i due mesi  scelti per il calendario 2011 e che a breve stamperemo, creato in collaborazione con le classi con cui siamo gemellate.. Prosegui la lettura…

Ecco i personaggi del raccontino: Babbo Natale , renne , folletti e la befana

29 Dicembre 2010 5 commenti
 i nostri meravigliosi personaggi

i nostri meravigliosi personaggi

L’invenzione del racconto è stata un’occasione per stimolare la fantasia  e la creatività dei bambini  : dai brick del succo di frutta , dai rotoli della carta igienica e dello scottex e dal  cartoncino avanzato, sono nati i nostri personaggi Prosegui la lettura…

Difendiamo l’ambiente con un racconto” L’incendio del bosco”

28 Dicembre 2010 1 commento
 

 

i folletti dipingono il bosco

i folletti dipingono il bosco

L’INCENDIO DEL BOSCO  

-1 PARTE  - Mentre Babbo Natale e i folletti nel laboratorio preparano i doni per i bambini , il folletto Fuochino per fare un dispetto , incendia il bosco con un fiammifero gigante . Prosegui la lettura…

Incontriamoci sul blog 2 per difendere l’ambiente

28 Dicembre 2010 3 commenti

regioni-amicheE’ ricominciata l’avventura del gemellaggio  con altre classi sparse un po’ in tutta Italia. Come gli anni scorsi il gemellaggio  vuole essere un progetto di lavoro cooperativo  a distanza.   Prosegui la lettura…

Diario di scuola “Il villaggio dell’energie rinnovabili”

29 Maggio 2010 8 commenti
ecco arrivati davanti allo stend di PLAY ENERGY

ecco arrivati davanti allo stend di PLAY ENERGY                                          Ieri con con i nostri alunni ci siamo recati a Cagliari per partecipare  a un evento insolito organizzato dall’Enel  “IncredibileEnel”, che è un villaggio itinerante che porta in giro per l’Italia i temi della scienza, dell’energia e del consumo consapevole. Si tratta di un padiglione di oltre 650 metri quadrati che ospita giochi, esposizioni, spettacoli e laboratori che dà l’opportunità a bambini, ragazzi, insegnanti e famiglie di vivere in modo interattivo e divertente i temi sempre più attuali delle fonti rinnovabili, dell’efficienza e del risparmio energetico, della ricerca e della sostenibilità. I bambini si sono dovertiti tantissimo,  hanno apprezzato moltissimo lo spettacolo teatrale  eseguito dai ragazzi che hanno saputo interpretare  con balli e canti i temi sull’energia . 

 

 7Altrettanto entusiasmo hanno dimostrato nello svolgerre i giochi interattivi che in qualche modo li metteva alla prova riguardo alle loro conoscenze su questo importante tema  e nel rispondereai  ai quesiti sulle fonti energetiche , tema trattato a lungo e in modo approfondito quest’anno . Insomma  è stata una lezione diversa dal solito ma credo incisiva  e ha sicuramente contribuito a rafforzare e ad approfondire le conoscenze acquisite nel corso dell’anno.

Prosegui la lettura…

Diario di scuola : Beranu in festa – La festa della Primavera 2

22 Maggio 2010 9 commenti

3-CARO BOSCO COME STAI?

gatto selvatico nel diornama del bosco

gatto selvatico nel diornama del bosco

- Poi siamo andati in una stanza dove c’ era un diorama cioè la riproduzione del bosco con alcuni animali imbalsamati come il gatto selvatico, l’aquila , il cervo , la lepre ,la donnola, il riccio e la beccaccia .Un operaio  Ente della Sardegna ci ha spiegato che il bosco è importante e quindi non bisogna distruggerlo perché senza le piante non ci sarebbe la vita. Ecco alcune regole da rispettare quando si visita un bosco :

  • non abbattere gli alberi;
  • -non accendere fuochi;
  • non strappare fiori ;
  • non cacciare
  • e soprattutto inquinare il bosco lasciando rifiuti
  • -non disturbare gli animali
  • - non danneggiare le piante;
  • - quando si accende il fuoco o si deve fare lontano dagli animali e dalle piante e prima di accenderlo bisogna chiedere il permessoe non bisogna accenderlo quando c’è molto vento. ( Sara)
  • 5-COSTRUIAMO UN BOSCO E DISTINGUIAMO L’INTRUSO-
  •  
    costruiamo la mappa del bosco

    costruiamo la mappa del bosco

    Nell’ultimo laboratorio siamo saliti sulla  montagna e un ragazzo ci ha fatto vedere vari tipi di  piante presenti . Poi ci ha dato un foglio che dovevamo costruire una mappa in cui  dovevano essere rappresentati i vari tipi di piante viste e ognuno con un simbolo diverso. Poi c’erano delle domande alle quali dovevamo rispondere mettendo  una crocetta  e infine una tabella da completare un  scrivendo i tipi  di piante  aliene  e  quelle endemiche.

     

Riflessioni personali.

-Gradimento- I laboratori sono stati molto interessati e soprattutto sono stati istruttivi. Quello che ci è piaciuto di più è stato quello del signor Giovanni intitolato “Arte e cultura sarda-  I cestini raccontano ” e quello della mappa del bosco. Abbiamo finalmente saputo come si costruiscono  i cesti e abbiamo approfondito le funzioni,delle piante . E’ stata un’esperienza molto bella perché non capita mai questo. Essendo l’ultimo “Beranu in festa” ci è piaciuto di più e abbiamo apprezzato di più i regali che ci fa la natura e vissuto l’esperienza con più emozione .

Prosegui la lettura…

Visita guidata a Barumini nuraghe e museo. 2

15 Maggio 2010 15 commenti

nuraghe " Su Nuraxi"- Barumini (MC)

nuraghe " Su Nuraxi"- Barumini (MC)

Dopo ci siamo recati a Barumini per visitare il monumentale complesso nuragico formato da un nuraghe “ Su Nuraxi “ risalente al   XV secolo A. C.,  e da un villaggio di capanne sviluppandosi attorno nei secoli successivi. Purtroppo il maltempo non ci ha permesso di visitare dentro il nuraghe ma lo abbiamo visto da fuori. Il nuraghe principale è  quadrilobato, cioè composto da quattro torri e al centro c’è la torre principale, che è la più alta, e tutt’attorno ci sono i resti di 172 capanne con la base circolare. Il nuraghe  e tutto il villaggio sono stati costruiti con degli enormi massi di pietre basaltiche di origine vulcaniche dal colore grigio scuro Il più importante di questi edifici è la capanna delle riunioni, un edificio perfettamente circolare dove gli anziani del villaggio si riunivano. Noi non siamo potuti entrare  nel nuraghe e ci è dispiaciuto molto, ma siamo comunque andati al museo della casa Zappata, che comprende:

Sezione Storico-Archivistica,s

ezione Etnografica e Museo Regionale delle “Launeddas antico strumento sardo realizzato con semplice canne palustri e allestito con materiale donato dal Maestro Luigi Lai

La  sezione Archeologica

Laboratorio di restauro dei reperti  archeologici ceramici.

Laboratorio didattico dei restauri e della lavorazione dell’argilla

 nuraghe-domu-zapadaAbbiamo visitato l’interno dell’edificio, che era stato costruito da un nobile nel periodo dei giudicati e  che è stato restaurato recentemente e durante il restauro all’interno della costruzione è stato riportato alla luce il nuraghe trilobato”Su Nuraxi e Cresia “visitabile dall’alto attraverso una passerella  sopra elevata e un pavimento trasparente in vetro. Le pietre erano bianche e non erano di basalto come tutti gli altri nuraghi

 

 

 

 

 

 

Prosegui la lettura…

Visita guidata alla Giara e a Barumini- 1

15 Maggio 2010 4 commenti

 

altipiano della giara

altipiano della giara

Ieri 14 maggio noi con le nostre maestre , siamo andati alla giara di Tuili e  a Barumini.

 

 

Questa gita è stata fatta per approfondire lo studio della Sardegna che abbiamo fatto nel corso dell’anno

 Siamo partiti da scuola alle 8:20 e arrivati a Tuili alle  9,15 circa . Tuili  e Barumini  sono due paesi che si trovano al al confine tra la  Marmilla  e il Sarcidano  . Arrivati  a Tuili è salito sul pullman un ragazzo che ci ha fatto da guida per tutta la mattina . Abbiamo attraversato il paesino e abbiamo notato subito che le strade e le case sono ancora costruite in pietra come tanto tempo fa e alcune addirittura con i mattoni di fango e paglia detti “LADRINI”.( L’anno scorso noi abbiamo costruito i mattoni di fango. vedi i link http://maestraelisa.blog.tiscali.it/2009/03/16/diario_di_scuola_22___is_matonis_de_ladrini__i_mattoni_di_terra__e_paglia_1975126-shtml/

http://maestraelisa.blog.tiscali.it/2009/03/20/ecco__is_matonis_de_ladrini__1976097-shtml/)  La guida ci ha spiegato alcune curiosità del paese, infatti ci ha parlato dell’economia  che prevalentemente basata sull’agricoltura .

Abbiamo proseguito il nostro viaggio salendo  verso all’Altopiano della Giara, un ‘oasi incontaminata  conosciuto soprattutto per la sua splendida flora e fauna  alla quale si può si può accedere dai diversi paesi che lo circondano,  Setzu , Gesturi , Genoni- Tuili – Siddi  . L’altipiano della giara ,  chiamato dai locali “jara” ,  è una vasta zona con una estensione di 42 km quadrati e in altezza di 550 m s.l.m. Il nome italiano Giara  e il nome sardo jara  , sono usati in questa parte dell’isola  per indicare gli altipiani  basaltici o alture pianeggianti . Oltre alle numerose Domus de Janas, piccole grotte ipogeiche destinate alla sepoltura secondaria comune, arricchiscono la a zona dal punto di vista archeologico diverse stazioni dove veniva scheggiata e lavorata l’ossidiana che arrivava dal vicino Monte Arci; inoltre  sono soprattutto sono presenti  i 23 nuraghi dislocati nei punti più panoramici, a conferma della antica e primaria funzione difensiva della Giara. Prosegui la lettura…

Visita guidata al Parco della Sardegna in miniatura

22 Aprile 2010 13 commenti

 

 

Parco della Sardegna in miniatura -Tuili

Parco della Sardegna in miniatura -Tuili

UN’ESPERIENZA DIDATTICA FUORI DALL’AMBIENTE SCOLASTICO
Il giorno 20 aprile abbiamo fatto una gita al “Parco Sardegna in miniatura” e per avere notizie abbiamo fatto una ricerca su internet per sapere più cose del posto. Siamo partiti da Villacidoro  col pullman e siamo andati  per Tuili dove si trova il parco della “Sardegna in miniatura” . Il biglietto ha compreso
-visita al Parco Sardegna in Miniatura – Visita alla riproduzione del villaggio nuragico scala 1:1; un percorso botanico , visuale dalla torre panoramica; parco giochi, un giro in barca attorno alla Sardegna in Miniatura e un giro in trenino attorno al parco. Costo della visita guidata:
- biglietto base intero Sardigna In Miniatura: 10,00€
-biglietto base ridotto Sardigna in miniatura: 8,00€
Lo scopo della gita era visitare la riproduzione della Sardegna, e vedre da vicino quali sono i monumenti e i siti più importanti e significativi della nostra isola .
Il parco si trova si trova nelle campagne di Tuili a 2Km dal nuraghe di Barumini e a 7 km dell’altipiano della Giara, ed è una delle attrazioni più visitate del territorio.( Gloria  eNicola )

 

 

Prosegui la lettura…

La giornata mondiale della Terra

21 Aprile 2010 8 commenti

earth-day-2010Day 2010, domani è il giorno dedicato alla Terra, alla nostra cara terra ..ricordiamoci che ogni essere umano dipende dalla sua salute e questa giornata sarà dedicata a riflettere su alcune tematiche che riguardano proprio la salvaguardia del nostro pianeta :  come il problema dell’inquinamento dell’acqua,  dell’aria e del suolo;  la distruzione degli ambienti naturali e il problema  dell’estinzione di numerose specie animali e vegetali  ed infine l’uso delle risorse naturali non rinnovabili . Sono tutte tematiche che abbiamo affrontato nel corso di questi cinque anni e questa è un’occasione per far memoria anche di tutte le conoscenze apprese e farne tesoro . Ricordate bambini “ Ognuno di noi deve essere il difensore della terra , rispettandola e amandola !!.  m. elisa

Ai nostri giorni tutti i rifiuti si gettano via e così  si inquinano  il suolo  e tutto l’ambiente. Oltre ai rifiuti domestici, le fabbriche riversano rifiuti nei fiumi, che portano le tossine al mare, oppure gli agricoltori mettono veleni per gli insetti nelle piante che vengono assorbiti dal terreno che li porta ai mari o vanno nell’aria. Le petroliere dovrebbero poi svuotare lo scarico a circa 100 metri di distanza dalle coste, ma alcune non lo fanno e lo sporco va vicino alle coste e provoca problemi agli uccelli che stanno vicino alle coste e alla fauna marina. Il numero di sostante tossiche rilsciate nell’ambiente è quindi in costante aumento, e bisogna fare qualcosa per ridurlo.( Federico) 

ECCO ALCUNI SPOT PUBBLICITARI PER CONVINCERE LA GENTE A RISPETTARE L’AMBIENTE  

Nel mondo c’è troppa sporcizia e  se lo vuoi rispettare non lo devi inquinare.” (Bea  e Beatrice )

  S e la terra pulita terrai aria fresca respirerai.  ( Federico ) 

  Se la terra pulita terrai tanta vita tu darai e l’ ambiente tu salverai. (Matteo e Riccardo  ) 

  Se tu  il mondo pulito  terrai tanti animali salverai .   ( Nico)

   Se il mare non inquinerai molti pesci salverai.         (Veronica  )

visita alcuni i lavori sull’ambiente che abbiamo fatto nel corsao di questi 5 anni

http://maestraelisa.blog.tiscali.it/2007/04/

http://maestraelisa.blog.tiscali.it/2007/04/

http://maestraelisa.blog.tiscali.it/2008/05/29/16__caro_diario__tutti_in_scena_per_l_ambiente__1898085-shtml/#more-1044

 http://maestraelisa.blog.tiscali.it/2009/02/

Il paesaggio geografico della Sardegna : la fauna

8 Marzo 2010 1 commento

fauna-3LA FAUNA-  Sull’ isola sono presenti numerose specie di animali tipiche. Lungo le coste e nelle aree vicine vivono : aironi, germani reali , cavalieri d’ Italia, e  fenicotteri nello stagno di S. Giusta a  Oristano,  nello stagnoo di Molentargius ( Cagliari) e a  Carloforte ,ed inoltre  gabbiani corsi e polli sultani. Nelle zone più interne abitano : cardellini, cinciarelle e la passera sarda.

Prosegui la lettura…

Il paesaggio geografico della Sardegna : LA FLORA

5 Marzo 2010 12 commenti

flora-1FLORA DELLA SARDEGNA

In Sardegna su tutto il territorio è molto  la MACCHIA MEDITERRANEA , che caratterizza il paesaggio fino agli 800 m di quota.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La macchia mediterranea è formata da varie specie di piante tra erbe,  arbusti e alberi  : rosmarino, ginestra, salvia, lavanda marina, violacciocca selvatica

Prosegui la lettura…